L’accordo tra Eni e Rosneft e la crescente presenza russa nel Mediterraneo: implicazioni per la Ue e l’Italia

Eni e Rosneft hanno trovato l’accordo: l’azienda italiana ha venduto al colosso russo del petrolio il 30% delle sue quote (e un’opzione per un ulteriore 5%) della concessione gasifera di Shourouk, nell’off-shore egiziano dove si trova il maxi giacimento di Zohr. L’enorme quantità di idrocarburi nascosta sotto il mare egiziano Leggi tutto…

L’allargamento ai Balcani occidentali di un’Europa in crisi: quali prospettive per il ruolo Italiano?

Di Andrea Frontini* La pubblicazione, il 9 novembre scorso, del ‘Pacchetto Allargamento 2016’ (pagella periodica della Commissione sulla performance dei singoli paesi candidati all’ingresso nell’Unione Europea), e la discussione, nel Parlamento italiano, del Protocollo di adesione del Montenegro all’Organizzazione del Trattato dell’Atlantico del Nord (NATO), hanno conferito nuova visibilità al Leggi tutto…

Una voce più forte nel mondo. La proiezione dell’Italia all’estero dopo la riforma costituzionale.

di Bernardo Tarantino* L’assetto istituzionale di un sistema politico produce effetti di rilievo sulla proiezione internazionale di un Paese. Sotto questo profilo, la politica estera italiana ha da sempre sofferto la precarietà interna dei Governi causata dalla presenza di un sistema parlamentare composto da due Camere legislative con pari poteri Leggi tutto…