L’accordo tra Eni e Rosneft e la crescente presenza russa nel Mediterraneo: implicazioni per la Ue e l’Italia

Eni e Rosneft hanno trovato l’accordo: l’azienda italiana ha venduto al colosso russo del petrolio il 30% delle sue quote (e un’opzione per un ulteriore 5%) della concessione gasifera di Shourouk, nell’off-shore egiziano dove si trova il maxi giacimento di Zohr. L’enorme quantità di idrocarburi nascosta sotto il mare egiziano Leggi tutto…